Facoltà di lettere cristiane e classiche


     
una visita guidata per immagini
       


 

STUDIA LATINITATIS PROVEHENDA.
CONVEGNO INTERNAZIONALE DELLA FLCC

In occasione del 50° anniversario della sua nascita, la Facoltà di Lettere Cristiane e Classiche organizza a Roma un convegno dal titolo:

Studia Latinitatis provehenda.
Vitalità del latino ed esperienze didattiche
”.

Avrà luogo il 7-8 Novembre 2014 (leggi il programma allegato).
Al Convegno interverranno alcuni dei migliori latinisti in tutto il mondo. Le principali relazioni saranno tenute in lingua latina.
Attività specifiche sono riservate a studenti ed insegnanti il sabato 8 novembre (cf. il programma dei laboratori).
Per informazioni e per la registrazione: convegnolatinitas@unisal.it


    Abstract degli atti del convegno:

seguici su Facebook


ELETTI I RAPPRESENTANTI DEGLI STUDENTI

Il sig. Leonardo Rosa Ramos, collaboratore del prof. Sajovic nell’insegnamento della lingua latina, e don José Luiz Lima de Mendonça sono stati eletti delegati degli studenti rispettivamente al Senato Accademico e al Consiglio di Facoltà.
La loro elezione è avvenuta mercoledì 15 ottobre durante l’Assemblea degli studenti.
Abbiamo rivolto alcune domande a don José Luiz, brillante studente del III anno ad baccalauratum, brasiliano, ordinato sacerdote il 2 agosto ultimo scorso.
Come interpreta il compito affidatole dai Suoi colleghi? Intendo essere un canale di trasmissione di informazioni e sensibilità tra gli studenti ed i docenti. In particolar modo, cercherò di essere attento alle difficoltà che gli studenti possono incontrare.
Quale è, a Suo avviso, l’importanza degli studi presso la FLCC? Penetrare nel mondo antico, classico e cristiano, attraverso l’approccio ai testi letterari, consente di confrontare il nostro modo di vivere e di pensare con un altro modello e, dunque, di sviluppare un approccio critico alla nostra civiltà. Allo stesso tempo, si coglie come, attraverso i secoli, rimanga una certa immutabilità antropologica, l’uomo è fondamentalmente sempre uguale, con le sue potenzialità, le sue aspirazioni, le sue debolezze.
Vuol dare un consiglio ai Suoi colleghi studenti? Nulla dies sine linea. Lo studio, a volte arduo, richiede pazienza e perseveranza per raggiungere i risultati desiderati e, dunque, grande soddisfazione.
Vuol dare un consiglio ai Docenti? Siate generosi! Condividete la vostra scienza e la vostra umanità. Siamo pronti ad accogliere questa ricchezza di pensiero e di vita
Foto don José Luiz Lima de Mendonça, rappresentante degli studenti al Consiglio di Facoltà.

Nuovo anno accademico 2014-2015

All'inizio del nuovo anno accademico comunichiamo le modifiche apportate al file "organizzazione dei corsi" e al file "corsi istituzionali". Specificamente per gli studenti sono state inserite le norme bibliografiche e redazionali oltre all'orario delle lezioni per il I e II semestre. Il tutto è usufruibile nella colonna di destra, alle rispettive voci.
 

Uno studente della Facoltà ad Atene con una borsa di studio

Anche in quest’estate 2014, uno studente della nostra Facoltà ha trascorso un periodo di studio ad Atene, nell’ambito del programma di collaborazione tra il Patriarcato della Chiesa Greco-ortodossa di Atene e il Pontificio Consiglio per l’Unità dei Cristiani.
Si tratta di Ramon Vieyra Ayala. Oltre ad apprendere il neogreco, Ramon, che quest’anno completerà i suoi studi con il conseguimento della licenza, ha avuto l’opportunità di visitare i luoghi sacri dell’Ellade antica. Con entusiasmo e con emozione, al suo ritorno ha dichiarato: “Studiare ad Atene è come tornare il più possibile alla genealogia della civiltà occidentale. Certamente non è facile percepire lo splendore di allora; bisogna avere un cuore semplice. Ma chi riesce, è in grado di guardare con occhi nuovi cose antiche, e capire come mai lì si trovano le origini della letteratura, della filosofia, della teologia, della psicologia!”
 

Anche in Ungheria il Latino è molto apprezzato!

    Fino alla metà del secolo XIX la lingua ufficiale del Parlamento ungherese era il latino. Questa lingua sovranazionale per eccellenza è stata molto coltivata in Ungheria, soprattutto nei secoli XV e XVI quando, attraverso la mediazione di umanisti italiani, la letteratura in lingua latina fiorì nell’antica Pannonia.

    Lo ha dimostrato il nostro studente Zoltan Tomko che il 17 settembre, durante la sessione autunnale, ha conseguito il baccalaureato in Lettere Cristiane e Classiche summa cum laude, con una tesi, scritta interamente in latino, dal titolo: “De opere Antonii Bonfinii cui titulus Rerum Hungaricarum Decades, et de aetatis renatarum artium in Hungaria ortu”.
    Anche la difesa della tesi si è svolta in latino, lingua perfettamente padroneggiata dal nostro giovane studente che ha illustrato l’opera di Antonio Bonfino, storico alla corte di Mattia Corvino, re di Ungheria.

Nella foto, Zoltan accanto al prof. Roberto Spataro e al suo relatore, il prof. Luigi Miraglia, docente della nostra Facoltà, fondatore e direttore dell’Accademia “Vivarium Novum”, res publica di giovani studiosi provenienti da tutto il mondo che scrivono e parlano in latino.

 


IL PROF. MIRAN SAJOVIC
PRESIDE-DECANO DELLA FLCC

Il prof. Miran Sajovic è stato nominato Preside-Decano della FLCC. Il decreto di nomina, datato 21 luglio 2014, è stato firmato dal Segretario della Congregazione per l’Educazione Cattolica, Mons. Vincenzo Zani.
 Il prof. Sajovic, nato nel 1970 in Slovenia, è titolare della cattedra di Letteratura Cristiana Antica Latina. Ha conseguito la Laurea in Lettere Classiche presso l’Università di Ljubljana nel 2006 e il Dottorato presso la Facoltà di Lettere Cristiane e Classiche nell’anno 2008.
Studioso di Sant’Agostino, ha curato la traduzione in sloveno e il commento dei “Trattati sulla Prima Lettera di Giovanni” di questo Padre della Chiesa. Cultore della lingua latina, parla e scrive in latino. Da tre anni, nel periodo estivo, tiene corsi di lingua e cultura latina come visiting professor presso la Foreign Language Beijing University.
Ha diretto diverse pubblicazioni miscellanee e pubblicato non pochi articoli di filologia e letteratura cristiana antica. Molto stimato dai colleghi e dagli studenti, la sua nomina, attesa da tempo, è stata salutata con grande e corale soddisfazione. A lui le congratulazioni e gli auguri da parte di tutta la Facoltà, grata a coloro che lo hanno preceduto negli ultimi anni, e dell’intera comunità universitaria.

 



vai alle altre notizie in archivum  - News -
 


 
Università Pontifica  Salesiana
Facoltà di Lettere Cristiane e Classiche
Pontificium Institutum Altioris Latinitatis
Piazza Ateneo Salesiano 1 - 00139 Roma
Nella foto, Zoltan accanto al prof. Roberto Spataro e al suo relatore, il prof. Luigi Miraglia, docente della nostra Facoltà, fondatore e direttore dell’Accademia “Vivarium Novum”, res publica di giovani studiosi provenienti da tutto il mondo che scrivono e parlano in latino.

 


IL PROF. MIRAN SAJOVIC
PRESIDE-DECANO DELLA FLCC

Il prof. Miran Sajovic è stato nominato Preside-Decano della FLCC. Il decreto di nomina, datato 21 luglio 2014, è stato firmato dal Segretario della Congregazione per l’Educazione Cattolica, Mons. Vincenzo Zani.
 Il prof. Sajovic, nato nel 1970 in Slovenia, è titolare della cattedra di Letteratura Cristiana Antica Latina. Ha conseguito la Laurea in Lettere Classiche presso l’Università di Ljubljana nel 2006 e il Dottorato presso la Facoltà di Lettere Crira/FLCC_Inglese.pdf">

Facoltà

  • Curriculum

  • Servizi

  • Pubblicazioni


  •